Spettrometria


In diverse occasioni la misura della contaminazione radioattiva di matrici alimentari o ambientali nonché di escreti personali fornisce informazioni essenziali per la protezione delle persone dai rischi da radiazioni ionizzanti. Detta misura viene più spesso effettuata in laboratorio su campioni rappresentativi delle matrici in questione, ma in determinati casi si svolge sul sito dove il problema si è presentato.
Il mezzo tecnico più efficace per queste indagini è la spettrometria Gamma, ma non va trascurata la eventuale necessità di servirsi della spettrometria Alfa o dei conteggi Beta Totali.

Spettrometria Gamma
Gli spettri dei raggi gamma emessi dal campione contengono sia le informazioni per ll'analisi qualitativa (in pratica le energie dei picchi e la loro abbondanza relativa, da cui si identificano i contaminanti) sia quelle per l'analisi quantitativa (in cui se ne valuta la concentrazione nel campione). L'analisi qualitativa viene effettuata con rivelatori HpGe ad elevata risoluzione energetica, con una finestra di Be se c'è interesse alle basse energie. Essi permettono anche l'indagine quantitativa che però può essere effettuata ad alta efficienza e risoluzione più bassa mediante scintillatori a NaI, impiegando tempi di misura più piccoli.
Pozzetto al piombo per spettrometria gamma con HpGeSpettro gamma ad alta risoluzione con HpGeRivelatore HpGe portatile per spettrometria gamma
La So.Fi. Med. possiede diversi rivelatori HpGe e NaI con e senza finestra sottile di Be, che possono essere operati sia in laboratorio che in campo aoerto.






 Spettrometria Alfa
Spettrometro alfa da laboratorioA volte le indagini sui contaminanti vanno integrate con l'analisi degli spettri delle particelle Alfa emesse, specie per identificare alcuni contaminanti ad elevato numero atomico non dotati di una coveniente emissione di raggi gamma. Viene effettuata nel laboratorio So.Fi.Med. utilizzando rivelatori al Silicio in camera a vuoto.
Spettrometro alfa portatile con campionatore del pulviscolo atmosfericoTuttavia una particolare applicazione, la misura in pochi minuti della contaminazione aerea da Radon, che si effettua per lo studio di particolari problemi di presenza di Radon, richiede una spettrometria Alfa sul campo. La So.Fi.Med. possiede uno spettrometro Alfa portatile che risponde a detta esigenza.




Conteggi Beta Totali
La misura degli spettri continui dei raggi Beta non viene mai affrontata per motivi tecnici, a causa della sua complessità e del suo contenuto informativo di difficile interpetrazione.
L'emissione Beta viene generalmente contata a tempo con rivelatori atti a dicriminare il conteggio Beta del campione in analisi da quello dei raggi cosmici o del fondo gamma ambiente.
La So.Fimed. effettua nel suo laboratorio Conteggi Beta Totali a bassa soglia mediante rivelatori a scintillatore organico. La discriminazione dal fondo cosmico ed ambientale avviene sia utilizzando dimensioni opportune sia con metodi elettronici e misure di "blank".



Torna alla pagina iniziale
Visualizza tutti i Servizi
So.Fi.Med. s.r.l © 2005-2019 • Privacy PolicyFAQ
P.Iva: 01017740737